L’olio essenziale lavanda: proprietà e fantastici benefici dell’olio più ricercato in assoluto, ma ecco anche i nostri consigli d’uso.

     


Oggi parliamo di una pianta molto profumata, conosciuta per le sue molteplici proprietà fin dall’antichità, la lavanda! 

Spesso quando ci avviciniamo ad una pianta di lavanda ci viene spontaneo annusare quell’aroma tipico, dolce, floreale, erbaceo e rinfrescante, con una nota balsamico-legnosa molto piacevole.

Olio essenziale lavanda: cos’è e cosa contiene

L’olio essenziale di lavanda è ricavato per distillazione in corrente di vapore delle cime fiorite fresche di Lavanda officinale. La lavanda è una pianta perenne sempreverde, molto profumata che si caratterizza per i suoi fiori viola porpora, piccoli e in spighe, con fioritura da giugno a settembre. Tipica dei paesi del Mediterraneo, ormai è coltivata, per il suo olio essenziale ed anche come pianta da giardino, in molte regioni, dal Mediterraneo alla Norvegia. Preferisce terreni aridi e sassosi, soleggiati fino a 1800 m. Sinonimi di Lavanda officinale: Lavandula vera, L. delphinensis, L. fragrans, L. spica, L. vulgaris.

Sono stati identificati più di 300 componenti dell’olio essenziale di lavanda, ma i più importanti per quanto riguarda la caratterizzazione olfattiva sono esteri ed alcoli, come il linalolo (ansiolitico, antinfiammatorio, antimicrobico e inibitore dell’acetil-colinesterasi) e il linalil acetato.


Olio essenziale lavanda proprietà

L’olio essenziale di lavanda officinale è stata studiata sia su modelli animali sia nell’uomo:

  • per via orale ha dimostrato attività ansiolitica, calmante e di miglioramento della qualità del sonno, forse per interazione con i recettori GABA-A, ed un effetto generale tendente alla depressione delle neurotrasmissioni. Si è dimostrata attiva come rilassante anche per semplice stimolazione olfattiva, anche se questo effetto è pesantemente dipendente dal contesto;
  • ha moderate attività antimicrobiche, in particolare antibatteriche ed antifungine. È risultata attiva su Staphylococcus aureus meticillino-resistenti e -sensibili (MRSA e MSSA), Enterococcus faecalis, Bacillus cereus, Listeria monocytogenes, Aspergillus niger, A. ochraceus e Fusarium culmorum. Sembra anche avere una buona selettività, colpendo i potenziali patogeni a concentrazioni che non hanno causato effetti deleteri ai batteri benefici inibito in maniera dose-dipendente per contatto diretto ma non nella fase gassosa;
  • ha una moderata attività larvicida, acaricida ed insetto-repellente.

Alcuni studi, ci dice il Valussi, si sono concentrati sulla possibile azione anestetica locale dell’olio essenziale, e hanno indicato l’importanza dei composti linalolo e linalil acetato. Vi sono dati contrastanti sull’attività antispasmodica, forse in questo caso è più efficace la lavanda ricca in canfora, come il lavandino o la lavanda spica.

Dalle ricerche e dagli studi scientifici presenti riportati in letteratura si può quindi concludere che per lavanda proprietà effettive sono:

  • la lavanda è ben conosciuta per il suo effetto calmante e si combina con altri rimedi sedativi per insonnia, irritabilità, mal di testa ed emicranie. Senza dubbio può essere usata in caso di agitazione, nervosismo, insonnia moderata, umore depresso;
  • viste le sue attività antimicrobiche e lenitive può essere utilizzata per problemi della pelle, come infezioni micotiche, prurito, piccole abrasioni, foruncoli e comedoni dell’acne;
  • può anche essere usata come componente di suffumigi o inalazioni in caso di disturbi respiratori, e come spray o applicazione topica insetto-repellente.

Olio essenziale lavanda benefici ed uso pratico

Ecco gli innumerevoli benefici dell’olio di lavanda e come puoi sfruttarli:

1) per la pelle:

  • il suo utilizzo in vasca da bagno può servire per ridurre il prurito in caso di eczema o micosi o dermatite. La dose è di 6-8 gocce di olio essenziale di lavanda pre-miscelate in un sapone liquido. Per aumentare l’effetto antimicrobico aggiungere anche 2-3 gocce di olio essenziale di Tea tree.
  • nelle applicazioni locali utile su pelli impure e acneiche, pori dilatati, foruncoli. Una soluzione umettante si ottiene mescolando 3-4 gocce di olio essenziale di lavanda in 33 ml di olio di Jojoba (l’olio di jojoba è utile per tutti i tipi di pelle, in particolare per pelli infiammate e sensibili, acne e dermatiti ed è antinfiammatorio; in caso di pelle grassa l’eccesso di sebo si dissolve nella jojoba).
  • nelle applicazioni locali si usa su scottature da ferro da stiro, o da piccoli incidenti in cucina e sulle abrasioni: preparare un olio composto da 50 ml di oleolito di calendula e 20 gocce di olio essenziale di lavanda e applicare immediatamente sull’area scottata, ripetendo il trattamento più volte al giorno.
  • utile anche come lenitivo sulle punture d’insetto.

2) per il raffreddore: poche gocce nella vasca da bagno o usata come componente di suffumigi o inalazioni in caso di disturbi respiratori, aiuta a ridurre le congestioni nasali e bronchiali causate da raffreddori e influenza;

3) umore e stress: 

  • poche gocce di olio essenziale di lavanda nel bagno aiutano a migliorare l’umore. Per un semplice effetto olfattivo usare 3 gocce, anche se di solito si consiglia di usarne 6-8 gocce per rilassarci, mentre per un effetto più potente si può arrivare ad un massimo di 15 gocce pre-miscelate. 20 gocce di olio essenziale di lavanda in un barattolo da 150 ml pieno di sali da cucina è un ottimo rimedio rilassante per il bagno.
  • l’olio essenziale di lavanda può creare un ambiente molto rilassante, e per questo si può utilizzare in diffusori, vaporizzatori o semplicemente sul termosifone con un fazzoletto. Nel guardaroba può essere utilizzato per profumare i vestiti. La vaporizzazione di olio essenziale di lavanda alla notte ha migliorato l’insonnia di alcuni soggetti con insonnia leggera o moderata. Si lega bene con l’olio di incenso. Grazie al suo potere calmante, l’olio essenziale di lavanda senza dubbio può essere usato anche in caso di agitazione, nervosismo, umore depresso, ansia, ansia da attesa (generalmente con arancio dolce), irritabilità, mal di testa ed emicranie;
  • l’olio essenziale di lavanda rappresenta naturalmente un’ottima fragranza per il massaggio: allevia lo stress e problemi correlati come insonnia, mal di testa, ansia, tensione premestruale e depressione post partum;

4) profumeria: l’olio essenziale di lavanda è ampiamente utilizzato in profumeria come parte degli accordi di fougere (felce) e nei saponi, oppure in piccole quantità nelle acque di colonia e in stili maschili.


Olio essenziale di lavanda: la scelta di Erboristeria Como

L’Olio essenziale di lavanda (Lavandula angustifolia Mill.) scelto per te da Erboristeria Como è 100% puro, proviene da agricoltura biologica e la parte usata per la distillazione è l’infiorescenza. Oltre all’alta qualità e alla facile rintracciabilità da filiera corta, quest’olio essenziale 100% Made in Italy è pluricertificato: demeter, codex, vegan ok, certificazione bio. Stiamo parlando dell’olio essenziale di Flora bio. Quest’olio essenziale puro è possibile usarlo sia per aromaterapia che per cosmesi e per diffusione. Per aromatizzare gli alimenti una goccia è sufficiente ad aromatizzare 100 g/100 ml di alimento/bevanda. Per la cosmesi, bastano 5-10 gocce in 50 ml di olio vegetale (guarda ad esempio i nostri oli viso-corpo), crema, shampoo e bagnodoccia neutri.

Dott.ssa Laura Comollo


Per qualsiasi chiarimento o per maggiori informazioni Contattaci.

Seguici sui nostri canali Facebook Instagram

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E’ RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO


Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.

Share ... Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter