Il dolore neuropatico: cos’è, quali sono i sintomi, come combatterlo con i nostri rimedi naturali per sfiammare i nervi senza effetti collaterali.

     


Il dolore è un complesso processo biologico, sensoriale, emotivo, razionale, ma rappresenta anche un elemento della nostra vita che può al contempo essere un amico utile e il nostro più grande nemico.

Ci sono vari tipi di dolore: il dolore nocicettivo, il dolore antinfiammatorio (dolori articolari, dolori da contusione e contratture), e il dolore neuropatico. La principale caratteristica che differenzia sta nella diversa relazione che in ognuno di essi vi è tra lesione e dolore. Il dolore nocicettivo è breve in risposta di un semplice insulto, quello infiammatorio è persistente come conseguenza di un’infiammazione e quello neuropatico è anormale risultanza da danno nervoso o cerebrale.


Dolore neuropatico: cos’è?

Il dolore neuropatico è sempre causato da una patologia del sistema nervoso. Il termine “neuropatico” indica che il sistema nervoso è danneggiato. Per una serie di ragioni, come ad esempio un trauma, una patologia neurodegenerativa o alterazioni metaboliche, i meccanismi del sistema nervoso periferico e centrale che usiamo per percepire il dolore normale vengono alterati e la relazione tra lesione e dolore viene persa. Il dolore è percepito in assenza di lesione o è scatenato da stimoli che normalmente non lo generano (es. il caldo o il freddo). Il dolore neuropatico si presenta con una caratteristica particolarmente sgradevole. E’ simile ad un’ustione o ad una scossa elettrica ed è molto difficile da gestire, è anormale e sicuramente rilevante dal punto di vista clinico.


Dolore neuropatico: caratteristiche

A differenza del dolore tradizionale, che trae origine da un danno fisico o da un processo infiammatorio, il dolore neuropatico non percorre la via fisiologica di trasmissione del dolore, ma origina all’interno del sistema nervoso. Per questo motivo il dolore neuropatico è un dolore totalmente patologico che non ha nessun significato fisiologico. Nel dolore neuropatico infatti non c’è lo stesso tipo di conduzione nervosa della sensazione dolorifica, in quanto il danno che si viene a creare è a livello dei nervi stessi. Inoltre la prognosi è peggiore:

  • le lesioni ai nervi maggiori hanno una più elevata probabilità di provocare dolore cronico (persistente) rispetto a lesioni di tessuti non nervosi.
  • il dolore neuropatico tende ad essere più refrattario agli analgesici convenzionali, come i farmaci antinfiammatori non steroidei e gli oppioidi.

Dolore neuropatico: cause

L’origine del dolore neuropatico può essere individuata a livello di:

  • sistema nervoso centrale (nevralgia centrale): le cause possono essere per esempio ictus, tumori, malattie del sistema nervoso come la sclerosi multipla;
  • sistema nervoso periferico (nevralgia periferica): ne sono un esempio la sindrome dell’arto fantasma, il dolore post-herpetico (es. il “fuoco di Sant’Antonio”), la nevralgia del trigemino, la neuropatia diabetica e le varie nevralgie causate da traumi o compressioni nervose (come la sindrome del tunnel carpale).

Il dolore neuropatico può essere causato anche da un danno fisico ai nervi causato per esempio da un incidente, complicanze di un intervento chirurgico, compressione muscolare o articolare (sciatalgia, tunnel carpale, nevralgia del trigemino), fattori metabolici (il 60-70% delle persone affette da diabete sviluppano neuropatia diabetica); neuropatie iatrogene, provocate da farmaci (antiretrovirali, chemioterapici…), carenze nutrizionali, come ad esempio da vitamina B12 (carenza che danneggia la guaina mielinica che protegge i nervi), abuso di alcol.


Dolore neuropatico: sintomi

I sintomi variano in base al tipo di nervo coinvolto: formicolii, fitte dolorose, intorpidimento, sensazione pungente, crampi muscolari, debolezza muscolare.


Alcuni dolori neuropatici noti: sciatica, sindrome del tunnel carpale, neuropatia diabetica

La sciatica, anche nota come sciatalgia, si caratterizza per una sensazione dolorosa, più o meno intensa, lungo le aree anatomiche percorse dal nervo sciatico. La causa tipica di questa condizione è la compressione, con effetti irritativi, del nervo sciatico o delle sue radici a livello spinale. Alcuni fattori responsabili di questa compressione sono: ernia al disco, la stenosi vertebrale o foraminale, i tumori spinali del tratto lombo-sacrale, la sindrome del piriforme e la gravidanza avanzata.

Il tunnel carpale è costituito da una fascia connettivo – legamentosa che , unendo le apofisi stiloidi dell’ulna e del radio fa ponte sulle ossa del carpo . Il legamento carpale unisce lo scafoide al pisiforme e all’uncinato. Sotto il tunnel passano: il nervo mediano e l’arteria radiale, mentre il nervo e l’arteria ulnari vi passano sopra. La sintomatologia è causata dall’intrappolamento del fascio neurovascolare, e consiste in parestesie, impotenze funzionali, dolori delle prime tre dita che disturbano il sonno.

La neuropatia diabetica è definita come un danno a carico del sistema nervoso periferico, somatico o vegetativo, attribuibile unicamente al diabete. Essa rappresenta una delle complicanze croniche più frequenti e invalidanti del diabete mellito. La neuropatia diabetica si può manifestare con diversi quadri clinici; la forma più frequente è la polineuropatia distale simmetrica. Questa forma è alla base del piede neuropatico e determina la compromissione di tutte e tre le componenti: sensitiva, motoria, vegetativa.


I rimedi naturali per sfiammare i nervi e combattere il Dolore neuropatico: i rimedi di Erboristeria Como

Poichè il dolore neuropatico parte da una patologia che va a ledere la fibra nervosa, quindi occorre intervenire direttamente sul nervo. Il nostro integratore naturale specifico contro il dolore neuropatico, che trovi qui, è stato formulato con acido lipoico, acetil carnitina cloridrato, vitamina B12 e vitamina C. Il nostro integratore si può usare per tutti i casi di infiammazione ai nervi, compresi quelli causati dal mal di denti. Perchè queste scelte? queste scelte ovviamente sono legate a nuovissimi studi internazionali legati alle neuropatie, pubblicati sulle riviste scientifiche più accreditate e prestigiose.

Acido Alfa-lipoico

L’acido alfa lipico (1): ha azione antinfiammatoria, antiossidante, migliora inoltre la conduzione nervosa e il flusso ematico alle terminazioni nervose (agendo quindi su dolore, intorpidimento, bruciore). L’azione antiossidante in particolare dà come beneficio quello di proteggere le strutture cellulari dal danno indotto da radicali liberi, contribuire alle difese cellulari permettendo la rigenerazione di antiossidanti endogeni come Glutatione vitamina C e vitamina E. Quella antinfiammatoria  è data dal fatto che modula la biosintesi di numerose citochine infiammatorie, tra cui IL1, IL6, TNF alfa, e interviene in maniera diretta sul nervo infiammato; quindi agisce non soltanto sul dolore ma anche sulla patologia che lo scatena.

L-acetil carnitina

La L-acetil carnitina (2) è una piccola molecola endogena, presente in numerosissimi tessuti tra cui il cervello. Si è dimostrata efficace nel trattamento del dolore sia acuto che cronico in pazienti con neuropatie periferiche di differenti eziologie. Ha attività analgesica a livello delle corna posteriori del midollo spinale, neuroprotettiva a livello delle fibre nervose e neuro rigenerative del nervo periferico, ed epigenetica e antidepressiva stabilizzando il tono dell’umore. E’ tra l’altro interessante notare che tutti i disturbi su cui agisce Lacetil carnitina sono alla base della complessa sintomatologia ed eziopatogenesi della sindrome fibromialgica, una malattia nociplastica per la quale non esiste ancora uno standard ampiamente accettato.

Vitamina C

PureWay-C® è una vitamina naturale al 100% ottenuta da agrumi e complessata con acidi grassi vegetali che ne assicurano un più rapido e
migliore assorbimento. Migliore assorbimento: a livello intestinale, migliore distribuzione a livello vascolare e aumento del tempo di ritenzione all’interno della cellula. La vitamina C contenuta in PureWay-C® contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e, insieme alla Vitamina B12, al normale funzionamento del sistema nervoso.

Vitamina B12

Vitamina B12 in forma attiva, come metilcobalamina. Svolge un ruolo fondamentale nella funzione del Sistema Nervoso Centrale a tutte le età. Partecipa alla conversione dell’omocisteina in metionina mediata dalla metionina-sintasi, che è essenziale per la sintesi dei nucleotidi. La carenza di B12 può danneggiare i nervi, causando formicolio o perdita di sensibilità nelle mani e nei piedi.

Osservazione: oltre a questo fantastico integratore dall’efficacia accertata da studi, molte persone trovano utili anche i nostri oli cbd. Per quanto riguarda i gemmoderivati invece, quelli specifici sono ribes nero, vite rossa e vite canadese.

Dott.ssa Laura Comollo


Seguici sui nostri canali Facebook Instagram

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E’ RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIACOMO.IT

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. 

Bibliografia e studi clinici

Understanding pain. Studi sulla percezione del dolore, Di Fernando Cervero

(1) Tibullo D, Li Volti G, Giallongo C, Grasso S, Tomassoni D, Anfuso CD, Lupo G, Amenta F, Avola R, Bramanti V. Biochemical and clinical relevance of alpha lipoic acid: antioxidant and anti-inflammatory activity,
molecular pathways and therapeutic potential. Inflamm Res. 2017 Nov;66(11):947-959. doi: 10.1007/s00011-017-1079-6. Epub 2017 Jul 4. PMID: 28676917.

Oral Treatment With α-Lipoic Acid Improves Symptomatic Diabetic Polyneuropathy: the Sydney 2 trial. Ziegler D, Ametov A, Barinov A, Dyck PJ, Gurieva I, Low PA, Munzel U, Yakhno N, Raz I, NovosadovaM, Maus J, Samigullin R. Diabetes care. 2006 Nov;29(11):2365-70. doi: 10.2337/dc06-1216. PMID: 17065669

(2) Di Stefano G, Di Lionardo A, Galosi E, Truini A, Cruccu G. Acetyl-L-carnitine in painful peripheral neuropathy: a systematic review. J Pain Res. 2019 Apr 26;12:1341-1351. doi: 10.2147/JPR.S190231. PMID: 31118753; PMCID: PMC6498091.

Memeo A, Loiero M. Thioctic acid and acetyl-L-carnitine in the treatment of sciatic pain caused by a herniated disc: a randomized, double-blind, comparative study. Clin Drug Investig. 2008;28(8):495-500. doi: 10.2165/00044011-200828080-00004. PMID:18598095.