Escolzia tintura madre contro tensioni ed insonnia. Ecco tutto quello che devi sapere su questo prezioso preparato tra i più validi rimedi naturali per dormire.

     


L’escolzia, nome scientifico Eschscholtzia californica, è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Papaveracee: è un piccolo papavero alto circa 30 cm che fiorisce in maggio-luglio usato anche come pianta ornamentale nei giardini per il bel giallo-arancio vivo dei petali del fiore. Le foglie sono alterne finemente divise in lacinie lineari, il frutto è una capsula lineare che a maturità si apre in due valve. Originaria della California, Escolzia cresce in zone aride e sabbiose. Il suo nome deriva da quello del naturalista russo Eschscholtz che nel 1820 per primo lo classificò.

Gli indiani d’America utilizzavano le sue foglie come legume, bollite oppure cotte su pietre calde. Come medicamento veniva impiegata nelle coliche intestinali, biliari, nel mal di denti, e anche per ridurre la lattazione ed esternamente in cataplasmi nelle ulcerazioni.

Escolzia e rimedi naturali per dormire: principi attivi

Dell’Escolzia si utilizzano sia le sommità fiorite sia le radici.

Le sommità fiorite contengono molti flavonoidi, responsabili del colore dei fiori, tra i quali un derivato della quercetina e della isoramnetina.

Come in tutte le papaveracee, Escolzia contiene anche una miriade di alcaloidi, contenuti principalmente nelle radici, di cui i più rappresentati sono quelli del gruppo della protopina, che hanno evidenziato in studi in vivo ed in vitro attività spasmolitica, sedativa, ansiolitica. La protopina inoltre evidenzia anche azione coleretica e anfocoleretica, cioè in grado di modulare la secrezione biliare. E’ per questo che l’escolzia trova ottima applicazione nelle sindromi dolorose dell’apparato digerente grazie a un’azione specifica spasmolitica miotropa a livello della muscolatura liscia gastro-enterica e in particolare delle vie biliari.

Di escolzia le preparazioni più comuni sono: l’infuso, l’estratto secco, l’estratto molle, la tintura madre. Le parti utilizzate: la parte aerea e le radici.


Escolzia tintura madre: cos’è, come si prepara

La tintura madre di escolzia è preparata dalla pianta intera fresca a titolo 45° o 65° (Manuale delle preparazioni galeniche, tab 12.5, Bettiol).

Come si prepara la tintura madre di escolzia? come ci spiega il Bettiol, partendo ad esempio da 1 kg di escolzia pianta intera fiorita allo stato fresco, contenente in media il 75% di acqua, si otterranno circa 2,5 kg di tintura madre che deve avere un grado alcolico di 65% v/v, aggiungendo 1,703 kg di alcol puro v/v e 0,142 kg di acqua.

escolzia

Per una tintura madre stabile è conveniente aggiungere prima soltanto l’alcol e dopo qualche giorno l’acqua, facendo macerare in tutto 21 giorni e avendo cura di agitare frequentemente. I recipienti usati devono essere in vetro o in acciaio inox e assolutamente puliti, l’alcol deve essere puro, l’acqua distillata in apparecchiature di vetro.


Escolzia tintura madre: rimedi naturali per dormire

La pianta viene utilizzata per l’attività sedativa e blandamente ipnotica ed analgesica. E’ stato sperimentalmente dimostrato che la tintura prolunga la durata del sonno indotto nella cavia e riduce la sua attività motoria, manifestando così una chiara azione sedativa e spasmolitica (Vincieri, 1988). Recenti studi hanno confermato l’attività sedativa e ansiolitica, svolgendo quindi anche un ruolo importante nel trattamento delle turbe minori del sonno. E’ uno dei rimedi naturali per dormire più antichi.

Per quanto riguarda la sua attività sul sonno, possiamo definirla un buon induttore ad attività schermante contro gli stimoli negativi derivanti dallo stress della vita quotidiana: la pianta risulta specifica in caso di addormentamento difficoltoso in quanto diminuisce il tempo di addormentamento e favorisce un netto miglioramento della qualità del sonno (non repressione del sonno REM) che diventa riposante e tranquillizzante. Risulta invece inefficace nell’insonnia che si instaura in corso di una grave malattia mentale e nell’insonnia che compare a metà della notte o al mattino. Limita i risvegli notturni, gli incubi, e manifesta azione antalgica (emicrania, spasmi colici e biliari, ecc.).

Le proprietà analgesiche e calmanti la rendono adatta nel trattamento delle sindromi dolorose a carico dell’apparato digerente e delle vie biliari, tra cui i dolori e gli spasmi intestinali e risulterebbe efficace nel prevenire le coliche intestinali.

Quando si utilizzano preparazioni contenenti tutto il fitocomplesso l’effetto dell’Escolzia è leggero, certamente più di equilibratore generale che narcotico, non presenta effetti secondari nè di depressione nè fenomeni di assuefazione. Escolzia viene spesso miscelata in preparati ad azione sedativa/rilassante soprattutto in associazione con valeriana, luppolo, passiflora, melissa. Su erboristeriacomo.it Escolzia è miscelata nella forma di estratto molle con biancospino e passiflora per ottenere un preparato ottimo sia come ansiolitico sia come calmante contro lo stress e per il riposo notturno, qui.

Escolzia dimostra di avere un’azione prolungata che non causa tuttavia depressione del SNC ed è in grado di mantenere l’acuità mentale, viene impiegata anche in età pediatrica nelle turbe neurovegetative dell’infanzia e nell’enuresi notturna. Viene segnalato anche l’uso come calmante nella pertosse.


Escolzia tintura madre: posologia

Si consiglia di assumere 50 gocce di tintura madre di escolzia la sera prima di coricarsi; 30 gocce la mattina se si vuol sfruttare l’azione ansiolitica.


Escolzia tintura madre: controindicazioni e avvertenze

Escolzia è uno dei rimedi naturali per dormire più antichi. Occorre porre attenzione, trattandosi di pianta sedativa, alla contemporanea assunzione di farmaci ad attività sedativo-ipnotica e antidepressiva al fine di evitare un potenziamento non ricercato dell’azione sedativa. Per precauzione è sconsigliato l’uso in gravidanza ed allattamento. E’ sconsigliato l’uso prolungato.

Dott.ssa Laura Comollo


Per qualsiasi chiarimento o per maggiori informazioni Contattaci.

Seguici sui nostri canali Facebook Instagram

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E’ RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIACOMO.IT


Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. 

Share ... Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter