Olio di ricino benefici. A cosa serve l’olio di ricino: benefici per pelle, capelli, unghie.

     


Sapevi che l’olio di ricino è utilizzato anche in cosmesi? oggi parliamo dei suoi usi e dei benefici!

L’olio di ricino: cos’è

L’olio di ricino è un olio viscoso, di colore giallo pallido non volatile e non essiccante con un sapore insipido e rispetto ad altri oli vegetali, ha una buona conservabilità e non diventa rancido se non sottoposto a calore eccessivo. E’ molto utilizzato nella cosmesi naturale per le sue proprietà rinforzanti e ristrutturanti, sia come parte della formulazione di cosmetici come ad esempio creme e balsami (nell’INCI si chiama “Castor oil”), sia se utilizzato anche puro direttamente sulla pelle. Ricco di acidi grassi benefici ed elementi essenziali è un vero e proprio elisir di bellezza per pelle, capelli, ciglia, unghie. Ottimo nei saponi e nelle preparazioni di cosmetici come mascara, rossetti, matite e balsami labbra.

L’olio di ricino è costituito in particolare da una miscela di trigliceridi, contiene acido ricinoleico (90%), oleico (6%), linoleico (5%) e palmitico (2%) e si ricava dai semi di Ricinus communis. I semi del Ricino contengono una proteina molto tossica, la ricina, che non è presente nell’olio di ricino se l’estrazione è effettuata a freddo (o se i semi sono decorticati).


L’olio di ricino: benefici e possibili usi in cosmesi

L’olio di ricino sulla pelle è idratante, nutriente, elasticizzante, ristrutturante. Sulla pelle infatti i componenti dell’olio di ricino aiutano la produzione del collagene e dell’elastina della pelle, che la rendono più morbida ed elastica. Inoltre le sue proprietà filmanti creano una barriera che impedisce la disidratazione e nutre la pelle. E’ utile quindi:

  • in caso di pelle secca, screpolata o fessurata, matura o precocemente invecchiata;
  • per ammorbidire calli e duroni;
  • previene la formazione di eccessi di tessuto cicatriziale, riduce le cicatrici.

Su capelli, unghie, ciglia l’olio di ricino è un ristrutturante: la composizione di quest’olio stimola la produzione della cheratina, un componente essenziale per la struttura e la robustezza di capelli, unghie e ciglia. Gli acidi grassi che contiene aiutano a riequilibrare la quantità di grasso presente in queste zone, rinforzando e nutrendo in profondità ed evitando l’indebolimento e la caduta (o lo sfaldamento nel caso delle unghie). E’ quindi:

  • ottimo olio fortificante per unghie e capelli; in particolare è indicato per capelli con permanente, secchi, danneggiati, fragili;
  • miscelato con l’olio di jojoba o di mandorle si usa come struccante per occhi e trattamento rinforzante per le ciglia;

L’olio di ricino è inoltre antinfiammatorio e lenitivo: è utilizzato in caso di eczema e psorisasi;  spesso viene raccomandato come applicazione calda per dolori di schiena, dolori mestruali, mastiti; vanta inoltre proprietà antibatteriche, antivirali, antifungine ed è utile contro Tinea pedis, piede d’atleta e micosi.


L’olio di ricino scelto per te da Erboristeria Como

L’olio di ricino di Flora bio srl è un ottimo olio vegetale puro 100% certificato bio dall’ente COSMOS-BDIH, per uso cosmetico, prodotto dai semi della pianta del ricino (Ricinus communis, da agricoltura biologica) pressati a freddo e vitamina E vegetale (unico altro ingrediente in formula e presente solo come conservante naturale!), con spiccate proprietà ristrutturanti e nutrienti. Quest’olio da noi scelto per te non contiene: conservanti, coloranti, allergeni cosmetici, PEG, sostanze sintetiche, derivati del petrolio e non è sottoposto a processi di raffinazione.

Ottimo da utilizzare nella cura dei capelli sfibrati e secchi, in quanto esplica un’azione nutriente, rinforzante, lucidante e volumizzante. In relazione ai principi dell’Ayurveda, l’olio di ricino è un riequilibrante della pelle VATA (caratterizzata da pelle secca, sottile, rugosa, fredda e screpolata) e KAPHA (caratterizzata da una pelle spessa, ricca di sebo, tendente al grasso).

Base ideale in Aromaterapia per essere miscelato con oli essenziali: aggiungere a una dose di olio di ricino 2-3 gocce di oli essenziali puri 100% scelti tra quelli preferiti e più adatti all’uso specifico. Puoi anche diluirlo al 10% con oli di mandorla e/o jojoba.


Come si usa

Ecco alcuni consigli d’uso:

  • per la pelle: poni una piccola quantità di prodotto sulle mani e massaggia dolcemente il viso e il corpo fino al completo assorbimento, mattina e sera. Essendo molto denso, di solito si consiglia di diluirlo al 10% in olio di mandorle o di jojoba.
  • contro acne e brufoli: applica almeno una volta al giorno una piccola quantità di olio con l’aiuto di un batuffolo di cotone, tamponando delicatamente e massaggiando.
  • contro dermatiti, infezioni cutanee, micosi e verruche: usa un batuffolo o un dischetto di cotone imbevuto con una piccola quantità d’olio e applica sulla parte “problematica” per tutta la notte.
  • per nutrire i capelli: applica la giusta quantità di prodotto sui capelli precedentemente inumiditi, massaggiando anche il cuoio capelluto. Lascia in posa per circa 30 minuti. Risciacqua con shampoo delicato.
  • per rinforzare le ciglia: se hai ciglia deboli, rade e corte, che tendono a spezzarsi, applica tutte le sere prima di andare a dormire una piccola quantità di olio con uno scovolino, come se fosse un mascara.
  • per rinforzare le unghie: se le tue unghie tendono a spezzarsi e sfaldarsi o sono soggette a micosi, spalma tutte le sere un leggero strato di olio sull’unghia per tutta la sua lunghezza, magari aiutati con del cotone.

Dott.ssa Laura Comollo


Per qualsiasi chiarimento o per maggiori informazioni Contattaci.

Seguici sui nostri canali Facebook Instagram

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E’ RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO


Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.