Gemmoderivato Ippocastano 50 ml M.G. 1DH

10,90

Il gemmoderivato di ippocastano è utile per il benessere della circolazione venosa: è quindi indicato in caso di emorroidi, varici, fragilità capillare, cellulite e gambe gonfie.

Disponibile

Descrizione

Ingredienti: Ippocastano (Aesculus hippocastanum L.) gemme macerato glicerinato contenente max 0,3 mg/ml di escina (Ippocastano, glicerina, alcol (30%vol), acqua); 150 gocce contengono Ippocastano macerato glicerinato 5 g (pari a max 1,43 mg di escina).

Gemmoderivato ippocastano: proprietà

Il gemmoderivato Ippocastano, secondo la letteratura scientifica (un esempio per tutti, da “L’uomo, la fitoterapia, la gemmoterapia, di B. Brigo), ha proprietà:

  • flebotoniche
  • antiedemigene, antinfiammatorie, antiateromatose
  • antiemorragiche.

L’ippocastano è il fitocomplesso specifico delle affezioni venose, in quanto grazie all’azione venotonica e vasculoprotettiva si verificherebbe un aumento del tono della parete venosa con diminuzione dei tempi di svuotamento venoso e conseguente riduzione della stasi. A livello della microcircolazione si verificherebbe una normalizzazione della permeabilità e un aumento della resistenza capillare che, oltre a diminuire la fragilità dei capillari stessi, contribuisce alle notevoli capacità vasoprotettive, antiessudative e antiedemigene delle gemme di Ippocastano.

Gemmoderivato ippocastano: uso

Ecco le principali indicazioni per il gemmoderivato Ippocastano:

  • insufficienza venosa degli arti inferiori con senso di pesantezza ed edema, aggravati dal calore, dalla sedentarietà e dal mantenimento prolungato della stazione eretta.
  • emorroidi aggravate dal calore e dalla sedentarietà, migliorate con il freddo e il movimento, ove può affiancare anche la terapia farmacologica classica (guarda in questo caso anche fitoproct capsule)
  • ulcere varicose
  • tromboflebite superficiale
  • crampi muscolari notturni ai polpacci
  • dismenorrea.

Utile quindi anche in caso di fragilità capillare,  alterazioni a carico del sistema venoso periferico (varici), grazie all’azione venotonica e vasculoprotettiva. NB: attenzione se preso, l’ippocastano gemmoderivato, insieme ad una terapia anticoagulanti perchè potrebbe potenziarne l’effetto.

In campo dermatologico Aesculus hippocastanum M.G.1DH trova applicazione nel trattamento di couperose e acne rosacea, ove contribuisce a diminuire lo stato infiammatorio e congestivo. Il gemmoderivato, a giudizio medico, può essere assunto in gravidanza.

Posologia: assumi 50 gocce di gemmoderivato ippocastano diluite in acqua e sorseggiate lentamente, 1-2 volte al dì.

Possibili associazioni: con sorbo castagno nell’insufficienza veno-linfatica; con sorbo in caso di emorroidi; con linfa di betulla e Ribes nero in caso di cellulite.

Leggi anche dal nostro blog: IPPOCASTANO PER GAMBE GONFIE, FRAGILITÀ CAPILLARE, CELLULITE

Hai bisogno di aiuto? Contattaci

Seguici sui nostri canali Facebook e Instagram

Marca: Erboristeriacomo.it

Share ... Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter