News & Blog

Sintomi, cause e rimedi naturali contro la Candida

Sintomi, cause e rimedi naturali contro la Candida

Si definisce Candidosi ogni infezione causata da specie di Candida, generalmente Candida albicans, caratterizzata da prurito, secrezione biancastra, desquamazione e facile sanguinamento. Spesso vengono colpite le mucose del cavo orale. La candidosi è spesso accompagnata da una marcata reazione infiammatoria. Le infezioni da Candida prediligono le sedi cronicamente umide e macerate; nei maschi si ha spesso un coinvolgimento del pene e dello scroto, come anche della regione interna delle cosce. Eruzione cutanea, intertrigine, vaginite e stomatite sono manifestazioni topiche comuni della candidosi.

Cos’è la Candida?

Il genere Candida comprende circa 150 specie, delle quali una decina potenzialmente patogene per l’uomo. Tutte queste specie, in particolare Candida Albicans, fanno parte della normale flora dell’organismo umano e si ritrovano sulle superfici mucose sane della cavità orale, della vagina, del tratto gastrointestinale e dell’area rettale. Fino all’80% della popolazione può presentare colonizzazione in queste sedi in assenza di malattia.

La Candida vive normalmente come commensale sottoforma di lievito (un microrganismo unicellulare). Per commensale si intende un organismo (in questo caso un fungo) che vive in stretta relazione con un altro organismo (il corpo umano) e che trae beneficio da esso, senza che il corpo umano stesso abbia né benefici né svantaggi. Quando diventa patogena, emette delle estroflessioni dalla sua membrana e diventa un’ifa (presenta cioè delle ramificazioni o dei filamenti filiformi che si allungano al loro apice): essa ha la capacità di “appendersi” ai tessuti sottostanti e diventa un’opportunista cioè approfitta di una situazione di immunodepressione per proliferare in maniera esagerata e provocare la malattia candidosica. In questo caso viene definita anche parassita, cioè un organismo che vive sopra o dentro un’ospite e da cui trae benefici senza dare nessun utile contributo in cambio, o addirittura provocando anche danno all’ospite.

Infezioni da Candida: le cause

Le condizioni che fanno sì che la candida, da normale commensale si trasformi in parassita opportunista sono tutte quelle situazioni che determinano un’immunosoppressione del soggetto, quindi un deficit della funzione del sistema immunitario come:

- terapia antibiotica o cortisonica soprattutto per lungo periodo e con farmaci antibiotici ad ampio spettro

- contraccettivi estro progestinici che alterano la normale flora batterica vaginale;

- farmaci immunosoppressori;

- abuso di droghe endovenose;

- malattie autoimmuni (lupus eritematosus, artrite reumatoide e altro);

- malattie endoicrine (ipotiroidismo);

- diabete;

- carenze vitaminiche;

- gravidanza.

Le infezioni da candida: ce ne sono di vari tipi e per tutte le età!

Una infezione da Candida può interessare la pelle e le unghie, la vescica urinaria, le mucose dell'apparato digerente superiore e respiratorie, ma quasi il 75% delle donne presenta questa infezione nella zona uro genitale almeno una volta nella vita ed è causata nel 90% dei casi da Candida albicans. Di queste, circa la metà presenterà degli episodi successivi, chiamati recidive. La candida albicans è infatti la forma più comune, ma sono in aumento le infezioni causate da altre specie della stessa famiglia, e le infezioni miste, provocate cioè da funghi e batteri contemporaneamente.

La candida albicans vive normalmente nell’ecosistema vaginale senza creare problemi in quanto regolata da specifici microrganismi. In conseguenza di un’alterazione dell’ambiente vaginale e della sua flora micotica però, la candida albicans diventa patogena e sviluppa un’infezione.

Questi i sintomi: dolore, prurito, rossori, perdite vaginali torbide e di colore bianco, dolore durante la minzione e, a volte, macchie bianche sulla pelle della zona vaginale. Colpisce anche gli uomini, determinando chiazze eritematose, piccole, lucide, localizzate sul glande e sul prepuzio, accompagnate da prurito e bruciore.

Può interessare sia le donne che gli uomini in qualsiasi età della vita, a partire dall'età neonatale (vedi il “mughetto” che è una forma di candidosi della bocca del lattante) fino all'età adolescenziale e all'età fertile soprattutto.

Perdite, bruciore intimo, secchezza vaginale? Ecco il nostro approccio naturale a 360° contro la Candida

1)       Alimentazione: le regole base di qualsiasi dieta per sconfiggere la Candida impongono l’allontanamento di zuccheri, alcolici e cibi ricchi di lieviti e micotossine. Per questo occorre evitare per almeno 4 settimane: saccarosio, frutta (sia quella zuccherina sia essiccata), le bevande zuccherate ed alcoliche (in particolare la birra), i cibi affumicati o ricchi di conservanti, le arachidi, l’aceto, pane e formaggi a pasta dura. E’ inoltre necessario, al fine di evitare recidive, continuare a moderare l’assunzione di zuccheri semplici e carboidrati ad alto indice glicemico.

2)      Fase acuta:

Compresse di Candifast resolution (1 dopo colazione, 1 dopo pranzo, 1 dopo cena, per 2 mesi), a base di estratti vegetali di Cranberry, pompelmo, tabebuia, aloe vera;

Fitointimo ovuli (dispositivo medico, 1 ovulo la sera per 10 giorni consecutivi), a base di un complesso vegetale brevettato, con polisaccaridi da aloe vera, oli essenziali di salvia, tea tree oil ed estratto di semi di pompelmo), acido lattico;

Fitointimo lavanda (dispositivo medico, 1 lavanda al mattino a seguito dell’applicazione serale di Fitointimo ovuli, per 4 giorni consecutivi), contenente nella parte liquida tea tree oil e aloe vera e nel tappo i Lactobacillus acidophiluss e rhamnosus. L'azione sinergica dei costituenti favorisce il riequilibrio della flora batterica e del pH fisiologico vaginale, contrasta la formazione del biofilm, creando un ambiente sfavorevole all’insediamento dei patogeni coinvolti nelle comuni infezioni;

Erboflora intolerance (1 flaconcino al mattino lontano dai pasti, al fine di riequilibrare la flora intestinale, per 24 giorni consecutivi) contenente una miscela di bifidobacterium lactis Bl04, lactobacillus acidophilus La14, L. plantarum e paracasei, frutto oligosaccaridi;

Fitointimo detergente (utilizzare la mattina e alla sera prima dell’applicazione degli ovuli e della lavanda, regolarmente. Delicato, a base di aloe vera, estratti di pompelmo, salvia, bio.

Qui trovi il pacchetto di trattamento completo per la donna contro la fase acuta della Candida.

3)      Fase preventiva:

Fitointimo lavanda (1 lavanda al mattino o sera per 4 gg consecutivi ogni 2 mesi);

Fitointimo ovuli (1 ovulo la sera per 10 gg consecutivi, tre volte all’anno);

Fitointimo detergente (da utilizzare regolarmente come un normale detergente per l’igiene intima).

Qui trovi il pacchetto di trattamento completo per prevenire la Candida recidivante nella donna (recidivante, cioè che si manifesta dai 3 a più episodi nell'anno).

In caso di secchezza o insufficiente lubrificazione della mucosa: fitointimo gel lubrificante, un’applicazione al giorno per 6 giorni consecutivi.

E per l'uomo quale trattamento per la Candida?

Per l'uomo, in caso di candidosi o di rapporti non protetti con la partner con candidosi, sono consigliate Compresse di Candifast resolution e Fitointimo detergente.

Qui trovi il pacchetto di trattamento completo uomo contro la fase acuta della Candida.

Durante il trattamento contro la candida, è vivamente consigliato il rapporto protetto fino a risoluzione del problema candida.

Sconfiggere la Candida naturalmente si può!

Dott.ssa Laura Comollo

Visita il nostro reparto di erboristeria oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO.